Tipi di collegamenti



Collegamento tra contatti perimetrali: Parallelo - Serie

Queste modalità di collegamento sono spesso utilizzate dagli installatori per "risparmiare" ingressi zona; le centrali d'allarme, che dispongono di 2 ingressi zona racchiudono, spesso, più rilevatori su unica zona.
Vi sono due collegamenti fondamentali:

Il collegamento in parallelo prevede l'attivazione di entrambe i rilevatori, per segnalare alla centrale antifurto una condizione d'allarme; il termine "and" indica che si deve verificare l'attivazione contemporanea di un rilevatore "e" dell'altro collegato ad esso, in parallelo.
Il collegamento in serie prevede l'attivazione di almeno uno dei rilevatori, per segnalare alla centrale antifurto una condizione d'allarme; il termine "or" indica che si deve verificare l'attivazione di un rilevatore "o" dell'altro collegato ad esso, in serie.


Questo tipo di collegamento è utilizzato, ad esempio, per proteggere una finestra e un'imposta utilizzando un unico ingresso zona della centrale d'allarme.
L'utente, in questo modo, può decidere di lasciare aperta l'imposta e chiusa la finestra - o viceversa - ed attivare l'antifurto in modo perimetrale. L'effrazione di una sola delle due genera l'allarme.
In altre parole l'apertura di una persiana E di una finestra genera una segnalazione d'allarme.
Il collegamento in parallelo tra due o più contatti magnetici si effettua nel modo indicato in figura 1.




Questo tipo di collegamento è utilizzato, ad esempio, per proteggere due o più finestre presenti all'interno dello stesso ambiente.
Anche in questo tipo di collegamento si utilizza un unico ingresso zona della centrale d'allarme.
Il tentativo d'effrazione di una sola finestra tra quelle collegate in serie, genera l'allarme.
In altre parole l'apertura di una O l'altra finestra genera una segnalazione d'allarme.
Il collegamento in parallelo tra due o più contatti magnetici si effettua nel modo indicato in figura 2.




Collegamento in serie

Il collegamento in serie tra due o più rilevatori a fune per tapparella si effettua nel modo indicato in figura 3.
Il sollevamento di una O più tapparelle genera una segnalazione d'allarme. La scheda elettronica che interfaccia centrale d'allarme con i rilevatori a fune elabora il numero degli impulsi generati dal rilevatore (che segue la corsa della tapparella) riducendo al minimo le segnalazioni di falso allarme.




TORNA