Text Box:  Sicurezza Elettronica

Text Box: PER LA TUA SICUREZZA TI OFFRIAMO: QUALITA’ E COMPETENZA

Text Box: Cavo Microfonico

 

Text Box: Principio di funzionamento 

 
Il cavo microfonico è un cavo coassiale composto da un filo metallico (antenna) ed una schermatura (calza) simile al cavo utilizzato nei sistemi a circuito chiuso (Tvcc) e dagli antennisti TV. 
Il cavo microfonico si fissa tra le maglie di una recinzione pre-esistente ed è in grado di rilevare le frequenze generate dal tentativo d'intrusione, taglio, scavalcamento o sollevamento della rete. 
Le sollecitazioni del cavo sono trasformate in impulsi elettrici per un effetto piezoelettrico. 
Il segnale prodotto dal malintenzionato viene inviato, attraverso il cavo microfonico, verso la centrale d'allarme che provvede ad analizzare la frequenza ricevuta e se corrispondente ad una condizione d'allarme attiva gli avvisatori acustici (sirene). 
Un'altro tipo di protezione perimetrale è il cavo a fibre ottiche che si fissa a reti metalliche ma a differenza del cavo microfonico è sensibile esclusivamente al taglio. 

Tecnologia D.S.P. 

L'utilizzo della tecnologia D.S.P. (Digital Signal Processing) da parte del microprocessore, garantisce funzioni di elaborazione del segnale proveniente dal cavo microfonico basandosi su parametri quali intensità e durata dell'evento. 
Ogni segnale ricevuto è comparato con il precedente, memorizzato all'interno di una EEPROM (memoria non volatile), per evitare false segnalazioni d'allarme. 
Il microprocessore presente della centrale d'allarme deve essere in grado di discriminare tra disturbi ambientali, ad esempio prodotti dal vento, e quelli dovuti ad un tentativo reale d'intrusione. 

Controllo del sistema 

La programmazione, taratura e controllo della protezione perimetrale è affidata ad un software gestionale che fornisce a video le segnalazioni d'allarme e gli eventi occorsi. 

Caratteristiche tecniche 

I cavi microfonici sono in grado di proteggere recinzioni di tipo rete metallica o muri di cinta fino a 3-4 Km.